UPLEDGER ITALIA - Accademia Cranio-Sacrale

CSP 1
CORSO PEDIATRICO DI CST
LIVELLO 1

Requisiti: il corso è aperto a chi ha già concluso il corso SER 1 - PRIMO LIVELLO DI RILASCIO SOMATO-EMOZIONALE

Prerequisiti: lettura dei testi didattici sotto elencati.

- titolo TU E IL TUO MEDICO INTERIORE
autore John E. Upledger; editore BioGuida Edizioni.
- titolo TERAPIA CRANIO-SACRALE, TEORIA E METODO;
autore John E. Upledger; editore BioGuida Edizioni.
- titolo TERAPIA CRANIO-SACRALE, OLTRE LA DURA MADRE;
autore John E. Upledger; editore Marrapese.
- titolo RILASCIO SOMATO-EMOZIONALE E OLTRE, IL TRAUMA E LA MENTE; autore John E. Upledger; editore BioGuida Edizioni.
  • Durata: 4 (quattro) giorni.
  • Iscrizione: almeno 60 giorni prima della data d’inizio del corso.
  • Chiusura delle iscrizioni: 30 giorni lavorativi prima della data d’inizio del corso.
  • Struttura del corso: parte teorica, parte dimostrativa, parte pratica supervisionata.
  • Attestati: Attestato Internazionale Upledger (per la partecipazione al corso specifico).
  • Argomenti trattati: leggi il contenuto di questa pagina (subito di seguito al calendario se presente).
  • Sede, orari, modalità di iscrizione: leggi tutto nel modulo di iscrizione (cliccando l’icona del PDF se presente)
    in corrispondenza alla data scelta (se presente nel calendario) tra quelle segnalate per questo corso.
  • Crediti ECM: questo corso ha ottenuto 33,6 Crediti ECM, nel 2014.

Avvertenze:

  • per qualunque informazione in merito alla logistica del corso, fa fede quanto riportato nel modulo di iscrizione specifico inserito nel calendario dei corsi (a meno di successive e diverse comunicazioni spedite via mail, o pubblicate sul sito web dall'Upledger Italia);
  • gli orari ed il protocollo del corso vanno interamente rispettati ai fini dell'ottenimento dell'Attestato Upledger e dei Crediti ECM (se spettanti e ove previsti);
  • I termini terapeutici usati nella descrizione dei corsi, sono riconducibili ai protocolli internazionali e agli Abstract ove utilizzati per l'accreditamento ECM dei corsi stessi.

Prossimi corsi

Corso/EventoPer chiDoveECMQuandoModulo iscrizione
CSP1Dal SER 1 in poiMontegrotto TermeECM dal 20/11/2019
al 23/11/2019
SCARICA IL MODULO

Premessa

- " La saggezza interiore di un feto, o di un lattante, è pari a quella di un adulto. Infatti sa ciò che occorre al suo corpo per correggere le sue anomalie. Sa perché quelle anomalie sono presenti. Ha una voce più delicata della saggezza interiore di un adulto. Per questo il facilitatore cranio-sacrale deve imparare ad ascoltare (attraverso il tocco) più attentamente. Una volta stabilito il collegamento, tutte le informazioni di cui avrete bisogno verranno a voi. " -

Dott. John E. Upledger D.O., OMM

Il Corso Pediatrico (CSP) è stato ideato appositamente dal dott. John E. Upledger per facilitare il lavoro dell'operatore nell'approccio e nel trattamento mirato all'età infantile. Il CSP 1 apporta delle importanti modifiche strutturali ed evolutive nell'applicazione della metodica CST.
Inoltre il corso esplora la modalità per entrare in contatto con il nostro bambino interiore e l'essenza del suo "linguaggio", portando di conseguenza l'operatore/facilitatore a riconoscere le manifestazioni legate al linguaggio del bambino, sia come manifestazione fisica che come manifestazione gestuale ed emotiva.






Possano coloro che dicono - «Non si può fare» - non fermare coloro che lo stanno facendo.

Anonimo (pare sia una frase di Albert Einstein)

 

scopo del corso

  • Imparare come applicare la Tecnica Cranio-Sacrale ed il Rilascio Somato-Emozionale sui neonati ed infanti;
  • Conoscenza culturale ed una comprensione esistenziale dei limiti inerenti allo sviluppo che appaiono mese dopo mese nel periodo dopo la gestazione;
  • applicare praticamente la metodologia proposta su infanti e bambini in una struttura supervisionata ed in presenza di un terapista sanitario;
  • scoprire il protocollo in dieci passi nel suo utilizzo per aiutare l'operatore a saper osservare un neonato;
  • Conoscenza culturale sulle modalità di applicazione della tecnica cranio-sacrale e del Rilascio Somato-Emozionale, sui bambini che presentano difficoltà o incapacità di apprendimento, di espressione, o altri problemi legati al loro benessere;
  • analizzare argomenti che comprendono il processo della nascita e dello sviluppo del feto;

Questo corso partecipa all'accreditamento ECM (Educazione Continua in Medicina) del Ministero della Salute Italiano.

Abstract

Il trattamento Cranio-Sacrale in ambito pediatrico si basa sulla valutazione globale dell'utente, partendo dall'analisi della fase neonatale fino alla prima adolescenza. La Tecnica Cranio-Sacrale, applicata in età dai 0 ai 12 anni, osserva lo sviluppo motorio, neurologico e il processo evolutivo e biologico, tenendo conto anche della manifestazione fisica, gestuale ed emotiva nello sviluppo del bambino.

L'approccio dell'operatore/facilitatore aiuta le forze idrauliche intrinseche nel sistema Cranio- Sacrale a migliorare l'armonia e lo stato di benessere nell'organismo del neonato e del bambino.
L'analisi delle possibili alterazioni viene eseguita attraverso una meticolosa ricerca, tramite il tocco, di forze anomale nel sistema fasciale, tenendo conto anche della possibile componente emotiva correlata al problema portato in evidenza dal neonato e dal bambino, per poi applicare le tecniche che aiutano , rispettano e sostengono il processo auto-correttivo del neonato e del bambino.

L'effetto positivo della Tecnica Cranio-Sacrale (Cranio-Sacral Therapy - CST), applicata in ambito pediatrico, si fonda in larga misura sulle attività fisiologiche auto-correttive del neonato e del bambino, che nell'infanzia si presentano estremamente reattive.

La valutazione viene eseguita attraverso la palpazione, intesa come un "esame" tattile che in una prima fase osserva il ritmo cranio sacrale nella sua simmetria, qualità, ampiezza, frequenza, con eventuali restrizioni e sovrapposizioni. La valutazione/osservazione del ritmo a livello cranico, soprattutto nel neonato, è resa maggiormente eseguibile in quanto il cranio neonatale è una struttura con ossificazione cartilaginea e le ossa della volta sono separate dagli intervalli membranosi (fontantelle), quindi non sono ossificate come le ossa dell'adulto.

La valutazione/osservazione di un determinato riflesso del ritmo cranio-sacrale permette di verificare l'effetto di giovamento fornendo rapidamente delle informazioni riguardanti l'identificazione del problema che è stato posto e l'osservazione del ripristino del ritmo regolare ed armonico. Infatti la presenza di anomalie di tipo strutturale o funzionale dei sistemi dell'organismo, può influenzare il sistema cranio-sacrale.

Un indicatore chiaro in tal senso, può essere il ripristino di un movimento cranio-sacrale simmetrico in una zona che presenti una restrizione di movimento.

Nella valutazione dei neonati e dei bambini vengono trattate le asimmetrie o disarmonie che vanno ad inibire zone di maggior movimento che influiscono poi sullo sviluppo motorio, neurologico ed emotivo del bambino stesso e quindi si valutano: il palato con l'articolazione temporo-mandibolare (ATM), il movimento e la coordinazione della lingua, il riflesso di suzione, la base cranica occipitale con i condili e le vertebre cervicali superiori, i nervi cranici predisposti all'olfatto, alla vista e nonché tutte le strutture che influiscono sul quadro generale dello sviluppo dei 5 sensi e nello sviluppo ipotonico o ipertonico del bambino.

Tra i possibili riflessi primitivi e/o permanenti e le alterazioni che vengono osservate ed affrontate dalla CST, vi sono altresì le anomalie che riguardano il Sistema Nervoso Centrale e Periferico,definite nel linguaggio medico come: la difficoltà di apprendimento, riflesso da paralisi da paura, riflesso di Moro, riflesso tonico del collo asimmetrico, riflesso labirintico tonico, riflesso spinale di Galant, riflesso palmare, riflesso plantare, riflesso di raddrizzamento del capo, riflesso di Landau, ecc...

La CST applicata ai neonati e agli infanti, può essere complemento alle cure di medicina convenzionale sui bambini nelle problematiche dell'apprendimento, definite nel linguaggio medico come: autismo, paralisi cerebrale, sindrome di Down, idrocefalo e shunt, difficoltà di apprendimento, convulsioni, spina bifida, strabismo, ischemia cerebrale transitoria e stroke nel bambino, circolazione fetale, differenza tra la circolazione adulta e fetale, malformazioni congenite.

Le tecniche di CSP sui neonati ed infanti, possono ridurre la percentuale dei problemi al sistema nervoso centrale. In CSP si trattano inoltre argomenti quali comprendere il processo della nascita e dello sviluppo del feto. In alcuni casi si può interagire nei trattamenti rivolti alla neo-madre incinta assieme al feto del neonato. Il corso prevede, infatti, di poter strutturare il lavoro in modo da poterlo applicare in un ambiente ostetrico/ospedaliero convenzionale. Tutto questo può fare la differenza tra un bambino con problemi legati al suo benessere e un bambino che vive appieno il suo benessere.

La presenza di situazioni funzionalmente "anomale" può interferire non poco con la crescita e con lo sviluppo portando a disarmonie poi permanenti a livello fisiologico ed emotivo, che concorrono a minare la persona nella sua interezza e libertà esistenziale. Nella valutazione ha notevole importanza la segnalazione della madre sul tipo di parto che, se difficile, in alcuni casi ha probabilmente sottoposto a stress eccessivo il cranio, l'intera colonna vertebrale e la sua guaina, la gabbia toracica ed il bacino del neonato causando una grave alterazione del normale stato (fisico e/o emotivo) del neonato, già al momento della nascita.

La Tecnica Cranio-Sacrale si rende efficace anche nella sua applicazione rispetto ai problemi intestinali legati a mali di pancia (coliche) ed alla evacuazione, problematiche alle quali i neonati sono soggetti fin da subito, permettendo di alleviare il problema e di stabilire una certa regolarità.

Elementi salienti del programma:

Conoscenza culturale dei seguenti argomenti:

  • sviluppo embrionale,
  • crescita fetale,
  • gestazione,
  • sviluppo dei riflessi,
  • fase embrionale e neonatale,
  • riflessi (sistemi di valutazione),
  • protocollo di Tecnica Cranio Sacrale per bambini o neonati

Conoscenza culturale di:

  • anomalie possibilmente riconducibili al Sistema Nervoso Centrale,
  • anomalie dichiarate come congenite,
  • anomalie dichiarate come genetiche,
  • neonati ed emozione,
  • anomalie rilevate da diagnosi medica come "cromosomiche",
  • movimenti asimmetrici,
  • anomalie rilevate da diagnosi medica al midollo spinale,
  • anomalie rilevate da diagnosi medica in merito fratture, neonati prematuri,
  • processo di nascita,
  • fasi del parto,
  • il passaggio,
  • il feto,
  • meccaniche del parto normale,
  • relazioni scientifiche pubblicate a proposito degli effetti dei medicinali e di prodotti chimici durante la gestazione,
  • relazioni scientifiche pubblicate a proposito del parto anormale,
  • relazioni scientifiche pubblicate a proposito di interventi chirurgici,
  • relazioni scientifiche pubblicate a proposito del forcipe,
  • relazioni scientifiche pubblicate a proposito del estrazione a vuoto;
  • Laboratorio: palpazione e osservazione delle reazioni del midollo spinale (simulazione attraverso il tocco);
  • Conoscenza culturale dei nervi cranici e relative disfunzioni;
  • Laboratorio: Protocollo e trattamento del neonato e del bambino in presenza di un terapista sanitario;

Conoscenza culturale di

  • anatomia cranica del neonato,
  • funzioni e disfunzioni delle ossa craniche,
  • istruzione e preparazione al trattamento del bambino nel contesto familiare;
  • Valutazione e trattamento del docente a un bambino e al suo nucleo familiare (in presenza di un responsabile sanitario);
  • Conoscenza culturale sullo sviluppo del neonato e del bambino;
  • Valutazione e trattamento della gestante e del neonato (in presenza di un responsabile sanitario);
  • Valutazione, protocollo e trattamento della gestante (in presenza di un responsabile sanitario).

Finalità del processo formativo

Il Corso intende fornire allo studente solide ed approfondite basi formative sull'organizzazione morfofunzionale del Sistema Cranio Sacrale, conoscenza culturale sui correlati del sistema nervoso, centrale, autonomo e periferico e dei suoi collegamenti con la sfera emozionale che favoriscono la consapevolezza del proprio corpo e l'elaborazione delle sensazioni, sulle modalità in cui tali funzioni si realizzano a livello del corpo umano della persona, fin dalla fase fetale.

Scopo del Corso è quello di permettere l'acquisizione culturale e di orientamento conoscitivo su:

  • Conoscenza sulle applicazioni delle tecniche del benessere in campo educativo, rimarcando l'importanza degli approcci multidisciplinari per il progresso delle conoscenze su un recupero corretto dell'armonia fisica ed emotiva.
  • Condurre il discente ad una corretta osservazione del bambino in quanto persona, in una visione olistica dell'Essere Umano, allenandolo anche alle tecniche manuali da impiegare al fine di acquisire il controllo del processo di trattamento volto al benessere della persona.
  • Proporre un'alternativa di formazione in tecnica manuale
  • Conformemente a tali finalità, il corso prevede sia lezioni magistrali sia esercitazioni pratiche per l'acquisizione della capacità di osservazione e delle abilità manuali per l'esecuzione del trattamento educativo a livello corporeo.

La conoscenza della Tecnica Cranio-Sacrale (CST), grazie all'incidenza della funzionalità del Sistema C.S., nel contesto delle anomalie presentate dall'utente e nei campi d'applicazione specifici per ogni diversa categoria professionale, aumenta comunque le competenze professionali di ogni singola categoria, ne ottimizza le prestazioni, ed apporta degli apprezzabili risultati educativi e di sostegno allo sviluppo armonico della persona.

Obiettivi del corso

 

Competenze tecnico professionali

Il corso ha l'obiettivo di fornire le conoscenze culturali anatomo-fisiologiche necessarie per l'osservazione e il trattamento delle disarmonie in ambito dell'infanzia. Creare nei discenti le abilità manuali sia per l'inquadramento che per il trattamento e il ripristino del benessere di neonati, lattanti e bambini secondo una prospettiva cranio-sacrale del metodo Upledger.

Competenze di processo

Il percorso formativo sviluppa nell'operatore del benessere la capacità di osservazione e fonda le basi di una metodologia rivolta al trattamento del bambino, in modo da facilitare il ripristino del suo equilibrio fisico e emotivo, introducendo la possibilità di interazione con il bambino attraverso l'acquisizione di tecniche specifiche e specifiche capacità volte all'attivazione del meccanismo auto-correttivo del bambino stesso.

Il modulo formativo crea le competenze nel facilitatore per poter attendere ad un laboratorio di CST dove, in presenza di terapisti sanitari, si può interagire e relazionarsi nell'applicazione diretta della tecnica su neonati, infanti e bambini, fino alla prima adolescenza, anche in presenza dei famigliari che preventivamente hanno dato il loro consenso al trattamento del minore con apposito consenso informato e liberatoria sulla privacy e lo mette in condizione di acquisire la capacità di trasferire la tecnica e la metodologia appresa all'interno delle strutture sanitarie.

Competenze di sistema

L'applicazione della tecnica Cranio-Sacrale nei bambini da 0 a 12 anni, rimarca l'importanza dell' approccio multidisciplinare ed integrato in una visione olistica dell'Essere Umano per il progresso delle conoscenze sullo sviluppo e recupero corretto del benessere del bambino, sviluppando la capacità dell'operatore del benessere all'ascolto e alla conoscenza attraverso il linguaggio non verbale e stabilendo un contatto attraverso il tocco, determinando sicuramente un più alto livello di umanizzazione nell'assistenza all'utente.

Metodologia del corso

La trasmissione della conoscenza è organizzata in modo che i partecipanti possano acquisire le nozioni teoriche e metodologie pratiche che consentono la presa in carico dell'utente ponendo ogni operatore/facilitatore in condizione di costruire l'azione d'intervento.
L'evento prevede:

  • lezioni frontali e laboratorio pratico per acquisizione abilità tecnico-manuali
  • Parte pratica sulle tecniche manuali svolte sotto controllo del docente e del terapista responsabile.
  • Ai discenti verranno consegnate dispense cartacee e consigliati testi di approfondimento della metodologia proposta dal Dott. John Upledger.

 

Gli organizzatori e i responsabili

  • L'organizzazione: Associazione "Facilitatori Associati Upledger"
  • Recapiti: Piazza S. Antonio Nuovo 6 - 34122 Trieste
  • Tel. (0039) (+39) 040 3476191
  • fax (0039) (+39) 040 9890500
  • e-mail ti.elarcasoinarcaimedacca@ofni
  • Responsabile didattico: Dott. Diego Maggio BSc (Hons),D.O.,CST-D.

Modalità di iscrizione

  • Per iscriversi occorre essere soci dell'associazione "Facilitatori Associati Upledger" e quindi occorre essere a conoscenza delle norme del suo Statuto, del Codice deontologico e del Regolamento Interno.
  • Accertarsi presso la segreteria dell'Associazione, dell'effettiva disponibilità dei posti prima di dar luogo all'iscrizione.
  • L'iscrizione viene ritenuta valida solo se conforme a quanto espresso nel modulo di iscrizione specifico per ogni corso.
  • Le iscrizioni si chiudono inderogabilmente 30 giorni prima dell'inizio del corso (a meno di disposizioni diverse espresse nei moduli di iscrizione).
  • Accertarsi rispetto all'avvenuta ricezione della propria iscrizione presso la segreteria dell'Associazione.
  • Le modalità di iscrizione e pagamento sono esposte sull'apposito modulo di iscrizione al corso.

Avvertenze importanti

  • I corsi potrebbero subire variazioni di luogo e data: verificate gli aggiornamenti sul calendario del sito.
  • È previsto un numero massimo di partecipanti ad ogni corso: iscrivetevi per tempo.
  • I corsi detti "in house" possono diversificarsi nelle modalità di iscrizione, nei costi e nei crediti ECM.
  • È prevista dagli Organi Direttivi dell'Associazione, un'Assicurazione obbligatoria che tutela operatore ed utente nell'applicazione della metodica appresa.

La Tecnica Cranio-Sacrale, CranioSacral Therapy, avendo come obiettivo il benessere, non è professione sanitaria e non svolge attività riservate esclusivamente alle professioni sanitarie. In questo senso il termine "terapia - therapy" non è inteso in un'accezione strettamente sanitaria, bensì in riferimento alla nozione estensiva di "salute" (e quindi inevitabilmente anche di "terapia") così come formulata dall'OMS: "stato di completo benessere fisico, emotivo, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia". Se la salute viene definita in questa maniera è inevitabile che il suo raggiungimento o il suo ripristino non possa passare esclusivamente per la funzione delle professioni sanitarie. La CST è pertanto anche impiegata in ambito sanitario come risorsa complementare e aggiuntiva, sempre e comunque su indicazione e sotto la responsabilità di personale sanitario, in linea con la sua storia e la sua tradizione e sempre nel merito delle specifiche competenze, conoscenze e abilità di ciascuna professione (sanitaria o non ordinistica).

La materia appresa durante i corsi è da considerarsi un'esperienza di formazione culturale ovvero professionale. La sua applicazione è consentita ai professionisti sanitari e l'applicazione da parte di professionisti non ordinistici è subordinata e regolamentata dalla legge nazionale 4/2013.
L'Upledger Italia - Accademia Cranio-Sacrale è un'Associazione. Pertanto per poter partecipare ai corsi, eventi e attività dell'Upledger Italia occorre esserne associati e conoscere, approvare e rispettare le normative del suo Statuto.