UPLEDGER ITALIA - Accademia Cranio-Sacrale

RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA

Prefazione: Per quanto riguarda la Tecnica Cranio-Sacrale Upledger nella riabilitazione cardiologica sono state già effettuate con successo diverse esperienze delle quali due sono documentate qui di seguito.

La prima riguarda “La Tecnica Cranio-Sacrale Upledger applicata ad un gruppo di pazienti durante il ciclo riabilitativo in Day Hospital”, presso il Clinic Center di Napoli, documentata dalla Dott.ssa Marina Donzelli al primo Convegno Nazionale di Tecnica Cranio-Sacrale in Italia.
La seconda esperienza si è svolta presso U. O. Cardiologia dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre, ed è stata documentata dalla Dott.ssa Sonia Lovison, con la relazione “La Tecnica Cranio-Sacrale Upledger nel cardiopatico”, che evidenzia anche l’importanza del ruolo che gli infermieri svolgono in questo settore.

In particolare, il Dipartimento Cardiovascolare dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre, ha adottato la Tecnica Cranio-Sacrale sulla base di quanto enunciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), con cui ha condiviso la definizione di Cardiologia Riabilitativa (CR) come un processo multifattoriale, costituito da un programma di esercizio fisico ed interventi educazionali e psico-comportamentali.
Oltre alle relazioni della Dott.ssa Marina Donzelli e della Dott.ssa Sonia Lovison (presentate a fondo pagina), inseriamo, qui di seguito, anche parte della documentazione utilizzata per le ricerche utili alla realizzazione dei progetti riabilitativi dei pazienti cardiopatici:

1) UNA RICERCA DELL’UNIVERSITÀ DELLA BRITISH COLUMBIA CANADA

(fatta dai Dottori C. Green, C. W. Martin, K. Bassett, A. Kazanjian sullo studio comparato di 33 ricerche precedenti di raccolta dati sulla Tecnica Cranio-Sacrale Upledger, tra cui anche quello in ambito cardiologico)

2) UNO STUDIO PUBBLICATO SUL GIORNALE AMERICANO DELL’ASSOCIAZIONE “AMERICAN PHYSICAL THERAPY ASSOCIATION”

(eseguito dalle fisioterapiste V. Wirth-Patullo e K. W. Hayes, dal titolo “Interrater Reliablity of Craniosacral Rate Measurements and Their Relationship With Subjects and Examiners Hearth and Respiratory Rate Measurements”)

3) UNA RICERCA FATTA DALLE UNIVERSITÀ DI ALMERIA E GRANADA

(titolo (tradotto) “Studio randomizzato di controllo, indagando gli effetti della Tecnica Cranio-Sacrale Upledger sul dolore e i parametri cardiaci nei pazienti con fibromialgia”)

4) UN ARTICOLO DI P. KIRBY SULLA FORMAZIONE IN CST DEL DOTT. ANDREW FRYER M. D.

(il Dott. Fryer è un cardiologo di fama mondiale, pluripremiato dalla comunità scientifica (A8), il quale usa la Tecnica Cranio-Sacrale Upledger nel suo lavoro di cardiologo (i suoi lavori scientifici sono rintracciabili facilmente in rete digitando il suo nome))

5) IL PROGETTO DI RICERCA “HEART RATE VARIABILITY AND THE INFLUENCE OF CRANIOSACRAL THERAPY”

(titolo complete: “Heart rate variability and the influence of craniosacral therapy on autonomous nervous system regulation in persons with subjective discomforts: a pilot study.”, pubblicata sul Sito NCBI , PubMed.gov, della US National Library of Medicine National Institutes of Health)

6) I supporti adottati dall’Upledger Italia per i metodi di valutazione nell’applicazione della CST nella riabilitazione del paziente cardiopatico:

LINEE GUIDA SULLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE

QUESTIONARIO SUL DOLORE DI McGILL
(McGill Pain Questionar (PRI) - sviluppato dal Dott. Melzack all’Università McGill in Canada)

SCALA NUMERICA DI CLASSIFICAZIONE DEL DOLORE

SCALA DELLA DEPRESSIONE DI BECK
(Beck’s Depression Inventory - BDI - (questionario sulla depressione))

 

La Tecnica Cranio-Sacrale, CranioSacral Therapy, avendo come obiettivo il benessere, non è professione sanitaria e non svolge attività riservate esclusivamente alle professioni sanitarie. In questo senso il termine "terapia - therapy" non è inteso in un'accezione strettamente sanitaria, bensì in riferimento alla nozione estensiva di "salute" (e quindi inevitabilmente anche di "terapia") così come formulata dall'OMS: "stato di completo benessere fisico, emotivo, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia". Se la salute viene definita in questa maniera è inevitabile che il suo raggiungimento o il suo ripristino non possa passare esclusivamente per la funzione delle professioni sanitarie. La CST è pertanto anche impiegata in ambito sanitario come risorsa complementare e aggiuntiva, sempre e comunque su indicazione e sotto la responsabilità di personale sanitario, in linea con la sua storia e la sua tradizione e sempre nel merito delle specifiche competenze, conoscenze e abilità di ciascuna professione (sanitaria o non ordinistica).

La materia appresa durante i corsi è da considerarsi un'esperienza di formazione culturale ovvero professionale. La sua applicazione è consentita ai professionisti sanitari e l'applicazione da parte di professionisti non ordinistici è subordinata e regolamentata dalla legge nazionale 4/2013.
L'Upledger Italia - Accademia Cranio-Sacrale è un'Associazione. Pertanto per poter partecipare ai corsi, eventi e attività dell'Upledger Italia occorre esserne associati e conoscere, approvare e rispettare le normative del suo Statuto.