l'Associazione Cranio-Sacrale Upledger Italia E.T.S.

PROTOCOLLI ADOTTATI E RISULTATI OTTENUTI

Premessa: avendo portato a termine questo progetto pilota nel 2017, all’interno di quattro strutture pubbliche e private italiane, su modello ed in linea con il progetto dell’Upledger International avviato in America, siamo incoraggiati a continuare questo progetto di ricerca e, sulla base del successo da noi ottenuto nelle applicazioni sul campo, siamo disponibili a riproporre il progetto e ad implementarlo presso altre strutture a livello nazionale.

I terapisti e i medici responsabili delle strutture dove si è svolto il progetto, hanno espresso soddisfazione sull’esito del nostro operato.

In alcune di queste strutture, infatti, è stato auspicato che gli operatori dell’Upledger Italia, in un prossimo futuro, possano continuare ad applicare CST agli ospiti delle loro strutture, implementando i trattamenti oltre alle tre tecniche fino ad ora proposte, come da progetto pilota.

La ragione per cui questa particolare protocollo di CST, applicato a persone che presentano sintomi di demenza senile e Alzheimer, riscuote il consenso da parte dei responsabili e del personale delle strutture che li ospitano, è dovuto al nostro modo di operare.

Le applicazioni di CST, come da protocollo del progetto pilota applicato nel 2017, vengono effettuate in 15 o 20 minuti per paziente, senza interferire con il lavoro quotidiano del personale interno alla struttura e nel massimo rispetto verso l’ospite ed i suoi famigliari e/o assistenti. Inoltre, durante i trattamenti vengono applicate applicate delle tecniche non invasive che implicano un tocco leggero (con una palpazione di massimo 5 grammi) che, seppure possono sembrare incomprensibili alla medicina convenzionale, apportano comunque grandi benefici ai pazienti/utenti/ospiti, con conseguente soddisfazione del loro nucleo famigliare.

Nei casi che sono stati trattati è stato riscontrato:

  • il 65% di evidente miglioramento dell’omeostasi della persona

  • il 15% di lieve miglioramento generale

  • il 20% di assenza di miglioramento riscontrabile dopo il ciclo di trattamenti.

Seguono schede e materiale informativo utilizzato:

PROTOCOLLO PER LA PIANIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CST

CONSENSO INFORMATO

LIBERATORIA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI (PRIVACY – GDPR)

STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DEL PAZIENTE CON DEMENZA

SCHEDA UPLEDGER PER VALUTAZIONE/APPLICAZIONE CST PER DEMENZA E ALZHEIMER

La Tecnica Cranio-Sacrale, CranioSacral Therapy, avendo come obiettivo il benessere, non è professione sanitaria e non svolge attività riservate esclusivamente alle professioni sanitarie. In questo senso il termine "terapia - therapy" non è inteso in un'accezione strettamente sanitaria, bensì in riferimento alla nozione estensiva di "salute" (e quindi inevitabilmente anche di "terapia") così come formulata dall'OMS: "stato di completo benessere fisico, emotivo, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia". Se la salute viene definita in questa maniera è inevitabile che il suo raggiungimento o il suo ripristino non possa passare esclusivamente per la funzione delle professioni sanitarie. La CST è pertanto anche impiegata in ambito sanitario come risorsa complementare e aggiuntiva, sempre e comunque su indicazione e sotto la responsabilità di personale sanitario, in linea con la sua storia e la sua tradizione e sempre nel merito delle specifiche competenze, conoscenze e abilità di ciascuna professione (sanitaria o non ordinistica).

La materia appresa durante i corsi è da considerarsi un'esperienza di formazione culturale ovvero professionale. La sua applicazione è consentita ai professionisti sanitari e l'applicazione da parte di professionisti non ordinistici è subordinata e regolamentata dalla legge nazionale 4/2013.
L'Associazione "Cranio-Sacrale Upledger Italia E.T.S." è un'Associazione. Pertanto per poter partecipare ai corsi, eventi e attività dell'Upledger Italia occorre esserne associati e conoscere, approvare e rispettare le normative del suo Statuto.