Requisiti di aggiornamento


Specificazione dell'aggiornamento professionale richiesto

L'Associazione FAU (Facilitatori Associati Upledger) richiede annualmente ad ogni socio professionista:

- 1 corso di aggiornamento in Tecnica Cranio-Sacrale Upledger, o tecniche ad essa correlate o complementari, che proponga nuove tecniche e/o risultati di nuovi studi o ricerche di settore,

- 1 corso di monitoraggio in Tecnica Cranio-Sacrale Upledger, da svolgersi con la supervisione di un formatore e preferibilmente tra i corsi organizzati all'interno di strutture sanitarie pubbliche o private, anche con la supervisione di personale sanitario,

(i corsi di aggiornamento e monitoraggio possono essere anche ascritti ad un unico corso di formazione durante l'anno, solo quando il protocollo ed i contenuti tecnico-scientifici del corso stesso lo consentono, di un tanto ogni socio ne riceve comunicazione);

- la compilazione di un questionario che si basa su criteri atti a suggerire ad ogni socio e al contempo a definire competenza, qualità, deontologia, adeguatezza e professionalità di ogni socio nell'esercizio della pratica applicativa e nella formazione continua.

Obiettivi dell'aggiornamento professionale richiesto

Mantenimento e perfezionamento delle competenze tecnico professionali:

il percorso formativo sviluppa e perfeziona nel facilitatore la capacità di osservazione e del tocco. Il percorso formativo è costruito per il Facilitatore in modo da affinare una metodologia di osservazione e di ascolto dell'utente da facilitare. Ottimizza le capacità di palpazione e di riconoscimento delle tensioni e delle alterazioni fasciali, implementando abilità manuali e tecniche per l'impostazione e l'applicazione del progetto facilitativo di ogni singolo utente. Queste abilità delineano ulteriormente la competenza specifica dell'operatore e ne evidenziano i limiti e le capacità tecnico professionali rispetto alle conoscenze, abilità e competenze acquisite dai professionisti sanitari.

Verifica delle competenze di processo:

ogni corso/evento propone un protocollo per la valutazione e il trattamento, facilmente utilizzabile nella pratica, consente di ottenere migliori risultati nell'approccio di persone che manifestano problematiche fisiche di qualunque origine, già rilevate dalla valutazione specialistica del Medico, purché non richiedano interventi urgenti o abbiano una controindicazione medica alla tecnica manuale. Attraverso le fasi del protocollo viene, inoltre, evidenziato che esclusivamente le professioni sanitarie possono integrare la tecnica nel processo di cura avviato dal medico curante che ne ha la responsabilità. Il protocollo fornisce in ogni caso un plus di umanizzazione al rapporto con l'utente.

Specializzazione nelle competenze di sistema:

L'applicazione della tecnica di mobilizzazione fasciale sviluppa la capacità dei Facilitatori all'ascolto e alla conoscenza dell'utente attraverso il linguaggio non verbale ma consapevole del tocco, determinando sicuramente un più alto livello di osservazione e di umanizzazione nel rapporto instaurato con l'utente. Dall'analisi delle alterazioni tissutali, che viene eseguita attraverso una meticolosa ricerca delle tensioni anomale del sistema fasciale, si arriva poi ad applicare le tecniche che aiutano il processo riadattativo dell'utente.

Finalità del processo formativo

Scopo del Corso di formazione continua è quello di permettere l'acquisizione non soltanto di una formazione di tipo conoscitivo, ma anche di competenze sempre maggiormente specifiche su:

  • condurre il discente alla consapevolezza del processo di aiuto all'utente attraverso l'ascolto delle modificazioni fasciali;
  • proporre un'alternativa di formazione in tecniche manuali;
  • conformemente a tali finalità, il corso prevede sia lezioni teoriche sia esercitazioni pratiche per l'affinamento della capacità di osservazione funzionale e il perfezionamento delle abilità manuali per l'esecuzione del processo facilitativo.

La tecnica descritta in questo sito è una tecnica del benessere
che può essere complementare alle terapie mediche e sanitarie
e successiva ad una diagnosi medico/sanitaria.

La materia appresa durante i corsi è da considerarsi
un'esperienza di formazione culturale e/o professionale.

La sua successiva applicazione può essere consentita
sia agli operatori del benessere che ai professionisti sanitari
l'applicazione da parte di professionisti non ordinistici
è subordinata e regolamentata dalla legge nazionale 4/2013.


Privacy Policy

Upledger Italia - Accademia Cranio-Sacrale
Piazza S. Antonio Nuovo 6 - 34122 Trieste - Tel: (0039) 040 3498585 - (0039) 040 9896121
Fax: (0039) 040 3487121 - Cellulare: (0039) 320 4895503
- Email: ti.elarcasoinarcaimedacca@ofniPEC: ti.cep@ailatiregdelpuotutitsi - CF: 90097270327